Cashback di Stato… Perché accontentarsi?!

Two Cashback is megl che one! E ti spiego perché.

È partito l’8 dicembre 2020 il piano Italia Cashless con il quale il Governo, così come si legge sul sito web dedicato che trovate qui, vuole incentivare l’uso di pagamenti tracciati in mobilità (carte di credito, di debito e app di pagamento), vuole modernizzare il Paese e sviluppare un sistema più digitale, veloce, semplice e trasparente.

Lo farà attraverso 4 iniziative che, anche se non espressamente indicato nel sito web dedicato, hanno come obiettivo principale la lotta all’evasione fiscale attraverso incentivi all’emissione dello scontrino fiscale e il contrasto all’uso del contante.

Le quattro iniziative sono:

  1. Lotteria degli Scontrini – Gli scontrini emessi dall’01/01/2021 a fronte di un acquisto parteciperanno ad estrazioni settimanali, mensili e annuali, con premi che andranno dai 5.000 ai 5.000.000 di euro.
  2. Cashback – Dall’01/01/2021 sulle spese effettuate con carte di credito o pagamenti similari si riceverà un rimborso fino al 10%.
  3. Super Cashback – I 100.000 cittadini con il maggior numero di transazioni riceveranno semestralmente 1.500 euro come premio aggiuntivo.
  4. Extra Cashback – Dall’8 al 31 dicembre 2020 ci sarà un periodo Extra di Cashback.

Prima di spiegarvi come potenziare le opportunità di Cashback aggiungendo al Cashback di Stato un altro meccanismo di Cashback (ecco perché, parafrasando il famoso spot del gelato Maxibon degli anni ’90 con Stefano Accorsi, “Two Cashback is megl che one!”), vediamo le caratteristiche principali di questo piano Italia Cashless.

Se invece sai già tutto del Cashback di Stato e della Lotteria degli scontrini, salta direttamente al Cashback aggiuntivo, cliccando qui sotto sul bottone blu!

Lotteria degli Scontrini

Con la Lotteria degli Scontrini, a partire dall’01/01/2021, ogni acquisto darà diritto a partecipare gratuitamente alle estrazioni settimanali, mensili e annuali previste dall’iniziativa.

Alla Lotteria possono partecipare tutti gli scontrini, anche quelli emessi per acquisti pagati in contanti. Gli acquisti pagati con carte di credito parteciperanno sia alle estrazioni ordinarie sia a estrazioni specifiche denominate “zerocontanti”. Ecco che pagando con carte si avranno più possibilità di vincere.

Ci saranno estrazioni settimanali da 5.000 euro per i pagamenti in contanti e da 25.000 euro per i pagamenti con carte di credito, estrazioni mensili da 30.000 euro per i pagamenti in contanti  e da 100.000 euro per i pagamenti con carte di credito, un’estrazione annuale per i pagamenti in contanti con in palio 1.000.000 di euro e quella per pagamenti elettronici con 5.000.000 euro.

Per le estrazioni legate ai pagamenti elettronici e non per quelli in contanti ci saranno premi anche per le attività commerciali che avranno emesso lo scontrino vincente: 5.000 euro come premio settimanale, 20.000 mensile, 1.0000.000 annuale.

Per partecipare è necessario comunicare al negoziante, che avrà dovuto abilitare preventivamente il registratore di cassa, il proprio codice personale da abbinare allo scontrino. Per ottenere il proprio codice personale è sufficiente richiederlo sul sito web dedicato, alla pagina raggiungibile cliccando qui.

 

Cashback

A partire dall’01/01/2021 e fino, per ora, al 30/06/2020, utilizzando la carta di credito, di debito, bancomat e app di pagamento, si riceverà denaro (cash) a titolo di rimborso (back). Sarà un Cashback variabile quindi fino a un massimo del 10% di quanto speso. Il 10% che campeggia nel logo è quanto meno fuorviante.

La spesa massima consentita è infatti di 150,00 euro quindi per una spesa di 500,00 euro verrà riconosciuto un Cashback di soli 15,00 euro (corrispondente alla spesa massima ammissibile di 150,00). In questo esempio, quindi il rimborso sarà effettivamente del 3%.

L’importo massimo complessivo che si può ricevere ogni semestre è di 150,00 euro, quindi a fronte anche di un totale acquisti di 2.000, 3.000 o 10.000 annui, il Cashback che si riceverà sarà di 300,00 euro.

Per poter ricevere il Cashback è necessario raggiungere un numero minimo di operazioni di pagamento fissato a 50 operazioni ogni semestre, ossia mediamente quasi 2 a settimana. Se in 6 mesi verranno effettuate 42 operazioni, tutto il potenziale Cashback accumulato non sarà riscosso.

Per andare alla pagina web specifica clicca qui.

Extra Cashback

Nel periodo che va dall’8 al 31 dicembre 2020 è partito un periodo extra dell’iniziativa Cashback che ha preso il nome, quindi, di Extra Cashback.

Il funzionamento è lo stesso rispetto al Cashback che abbiamo visto prima ma c’è un numero minimo di operazioni di pagamento pari a 10, ossia mediamente quasi 3 a settimana.

Servirà per prendere confidenza con l’iniziativa, testare i sistemi e sfruttare il periodo natalizio normalmente caratterizzato da un volume di acquisti più consistente.

Nei primissimi giorni, così come successo per il click-day del Bonus Mobilità, ci sono stati numerosi disservizi e contrattempi nello scaricare l’app, nel caricare i metodi di pagamento, nell’inserire il codice IBAN, con tanti utenti quindi impossibilitati a inserire gli acquisti fra le transazioni valide per l’Extra Cashback.

Per avere altre informazioni a riguardo puoi visitare la pagina web dedicata cliccando qui.

Super Cashback

Oltre al Cashback ordinario, ci sarà il Super Cashback, ossia un premio semestrale aggiuntivo pari a 1.500 euro per i primi 100.000 utenti per numero di transazioni.

Non si parla quindi di importo speso ma di numero totale di operazioni di pagamento effettuate: 10 caffè da 1 euro valgono quindi 10, un divano da 1.000 euro vale soltanto 1.

Nel logo è indicata la cifra 3.000 € perché li premio è semestrale e vale 1.500 euro ed, essendo una graduatoria e non un’estrazione, è plausibile vincere in entrambi i semestri e portare a casa 3.000 euro di Super Cashback.

Per saperne di più visita la pagina web dedicata cliccando qui.

Ma a chi conviene davvero il Cashback di Stato? Alcune considerazioni veloci.

Il piano Italia Cashless coinvolge 4 soggetti ma soltanto 3 di loro avranno vantaggi più o meno consistenti. Uno di questi 4 soggetti invece avrà vantaggi marginali (se non nulli) e addirittura dovrà sostenere qualche costo.

OTTIMA iniziativa per lo Stato che si è focalizzato sulla lotta all’evasione e punta a farlo contrastando l’uso del contante e incentivando l’emissione degli scontrini. Più scontrini si faranno, più si spera sia alto il gettito per le casse dello Stato.

BUONA iniziativa per le banche che vedranno aumentare il numero delle transazioni tramite i loro POS e, nonostante alcune riduzioni sulle commissioni, avranno maggiori ricavi proprio a fronte di un aumento delle commissioni sul transato.

DISCRETA iniziativa per i consumatori che per sostenere le solite spese potranno partecipare a una lotteria gratuita con premi decisamente interessanti e, semplicemente cambiando il metodo di pagamento, potranno ottenere la restituzione di una parte del denaro speso.

PESSIMA iniziativa per le attività commerciali che dovranno sostenere dei costi di adeguamento dei registratori di cassa, vedranno lievitare le spese bancarie e in parte avranno un maggiore impegno operativo (inserire il codice personale per la Lotteria dello Scontrino, cambiare più spesso il rotolo della carta, dover affrontare con più frequenza problemi di connessione). La definizione di “PESSIMA” non è legata al fatto che dovranno in questo modo battere tutto ma proprio all’assenza di vantaggi concreti perché non sarà un potenziale 10% di sconto a costringere i consumatori a spendere di più e a spendere nelle attività locali. La definizione di “PESSIMA” vale anche per le attività che hanno sempre battuto tutto. Anche perché io non mi occupo di fiscalità ma di marketing attuale e, per le attività, non c’è alcun aspetto di questa operazione che possa definirsi di marketing attuale.

Ma parliamo di come una iniziativa DISCRETA per i consumatori si potrebbe trasformare in BUONA, se non in OTTIMA.

Non solo Cashback di Stato!

Di meccanismi di Cashback attivi in Italia ce ne sono diversi, alcuni anche da oltre 10 anni. Come funzionano? Gli utenti registrati effettuano acquisti in attività convenzionate con quel particolare programma di Cashback e ricevono indietro dei soldi (Cashback) sulla base di percentuali note.

Uno dei programma di Cashback più diffusi al mondo è quello del circuito Cashback World con 50 Paesi nei quali è attivo e con oltre 15 milioni di utenti registrati dei quali oltre 1.900.000 in Italia che conta circa 27.000 attività convenzionate.

Per avere informazioni aggiuntive sul circuito Cashback World e per iscriverti gratuitamente a titolo personale puoi visitare la pagina dedicata raggiungibile cliccando sul bottone blu che troverai in fondo alla pagina e nella quale, se sei il titolare di un’attività commerciale, potrai trovare anche un PDF scaricabile che potrà illustrarti le caratteristiche del circuito e i costi, davvero convenienti, per aderire e iniziare ad avere uno strumento di marketing semplice e innovativo.

Ecco un esempio di doppio Cashback con un acquisto presso Magnani Pneumatici a Villa Verucchio (RN).

Il Cashback di Stato e il Cashback di Cashback World si possono tranquillamente sommare.

Ed ecco un esempio concreto e reale di come abbinare i due Cashback sia molto conveniente.

L’esempio riguarda un acquisto effettuato proprio da me sabato 12/12/2020 presso Magnani Pneumatici a Villa Verucchio, provincia di Rimini. Ho acquistato gomme termiche nuove per una vettura appena comprata compreso il deposito delle gomme estive smontate. Un paio di settimane prima avevo fatto il cambio gomme per l’altra macchina e avevo deciso di pagare (montaggio e deposito delle estive) tutto in soluzione unica con la seconda macchina. Totale complessivo 424,00 euro. Pago con la carta ed ecco cosa succede:

  • L’importo massimo di Cashback di Stato per singola transazione è fissato a 15 euro, ossia il 10% della spesa massima ammissibile cioè 150 euro. Avendo pagato 424,00 euro, il mio vantaggio come Cashback di Stato sarà di soli 15 euro. Per precisione, quindi, andrò a ricevere un Cashback effettivo pari al 3,5% di quanto speso. Poco male, sono comunque 15 euro ricevuti per un acquisto che avrei fatto ugualmente. Presi!
  • Con Cashaback World, per fortuna, non ci sono Cashback massimi per singola transazione, quindi godrò del vantaggio su tutti i 424 euro. Da Magnani Pneumatici la percentuale di Cashback è del 3% quindi riceverò 12,72 euro. Presi anche questi!
  • Sommando il Cashback di Stato con il Cashback di Cashback World, ho portato a casa in tutto 27,72 euro che, a fronte di un acquisto di 424 euro, rappresentano il 6,54%.
  • Con Cashback World, per ogni acquisto, è prevista l’emissione di Shopping Points, dei punti spesa dal valore che varia da 5 a 10 euro ciascuno e che si possono utilizzare come denaro per acquisti successivi in promo dedicate che le attività convenzionate vorranno impostare. Da Magnani Pneumatici la percentuale di Shopping Points rilasciati è del 2,5% quindi riceverò 10,6 SP (Shopping Points) che potrò utilizzare in acquisti successivi con un valore che oscillerà fra i 53 e i 106 euro in base alla promo che troverò.
  • Considerando quindi anche il valore degli Shopping Points, il vantaggio complessivo dell’abbinamento Cashback di Stato e Cashback World andrà dagli 80,72 euro ai 133,72 euro che, a fronte di una spesa di 424 euro, rappresentano un ritorno tra il 19,04 e il 31,54%. Non male, vero? E le differenze non finiscono qui… Vediamole insieme!

Mettiamo i due Cashback a confronto e capiamo come non iscriversi a Cashback World sia da sciocchi.

Modalità di pagamento

Per il Cashback di Stato valgono solo i pagamenti digitali, con Cashback World valgono tutte le modalità di pagamento (contanti, carte, bonifici, assegni, ricevute bancarie, cambiali eccetera).

 

Numero minimo di transazioni

Per il Cashback di Stato è fissato a 10 operazioni a semestre, con Cashback World non c’è un numero minimo di operazioni da effettuare ma viene pagata già la prima operazione effettuata anche se poi rimane l’unica della propria vita.

Importo massimo rimborsabile per singola operazione

Per il Cashback di Stato l’importo massimo che si può ottenere in una singola operazione è fissato a 15,00 euro, con Cashback World l’importo rimborsabile è illimitato, quindi anche 20,00, 50,00 o 100,00 euro per singola operazione.

Importo massimo rimborsabile complessivo

Per il Cashback di Stato l’importo massimo che si può ottenere complessivamente è fissato a 150,00 euro a semestre, con Cashback World l’importo rimborsabile complessivo è illimitato, qindi anche 200,00, 500,00 o 1.000, 00 euro.

Notifica di avvenuta transazione

Per il Cashback di Stato è prevista la collezione (così c’è scritto sull’app IO) delle transazioni il giorno dopo la contabilizzazione da parte dei circuiti di pagamento e potrebbero servire fino a 72 ore per la visualizzazione delle stesse. Con Cashback World in tempo reale si riceve una notifica push dalla Cashback App che avvisa della corretta registrazione dell’operazione quando si è appena concluso il pagamento in modo da essere certi di ricevere i vantaggi.

Certezza del rimborso promesso

Con il Cashback di Stato c’è un ammontare complessivo di fondi destinati a questa iniziativa e, se il numero di cittadini che aderirà sarà molto alto, c’è il rischio che i fondi stanziati non siano sufficienti a garantire quel 10% che dovrà, di conseguenza, essere ridimensionato in proporzione. Con Cashback World i vantaggi che si ottengono (Cashback e Shopping Points) sono garantiti direttamente dalle attività convenzionate che, tramite il circuito Cashback World, riconoscono i vantaggi ai clienti che non avranno quindi sorprese.

Facilità di accesso al rimborso

Con il Cashback di Stato è necessario scaricare l’app IO e accedervi con lo SPID (da ottenere, se non lo si ha). Occorre poi abilitare i propri metodi di pagamento digitali avendo l’accortezza di non dimenticarne qualcuno per strada, altrimenti si effettueranno pagamenti che non saranno conteggiati. Non è finita qui: sempre nell’app IO, alla sezione Servizi, occorre attivare il Cashback. Con Cashback World è sufficiente registrarsi su sito e si sarà già attivi, anche perché per farsi riconoscere come aderenti al circuito è sufficiente utilizzare il numero di telefono utilizzato per la registrazione. Non serve l’app, non serve una card fisica, non servono credenziali.

Vantaggi aggiuntivi al Cashback

Per il Cashback di Stato è previsto il Super Cashback di 1.500 euro a testa per 100.000 utenti ogni 6 mesi, con Cashback World si ottengono sempre in percentuale su ogni acquisto gli Shopping Points che, come abbiamo visto prima nell’esempio, alzano di parecchio la convenienza. 

Tipologia di attività aderenti all’iniziativa

Per il Cashback di Stato è possibile rivolgersi soltanto alle attività fisiche al dettaglio con esclusione quindi di tutto il mondo online, con Cashback World è possibile rivolgersi a tutti i settori merceologici sia fisici sia online. Sono escluse con il Cashback di Stato le spese legate all’attività professionale, con Cashback World sono ammessi anche gli acquisti effettuati in modalità B2B (Business to Business), ossia gli acquisti fra aziende.

Strumenti di marketing avanzato per le attività aderenti

Per il Cashback di Stato non sono previsti strumenti di marketing avanzato, tutto si basa sulla “speranza” che gli utenti decidano di optare per i negozi fisici anziché gli shop online e che decidano di spendere di più vista la convenienza che viene proposta. Con Cashback World le attività convenzionate hanno a disposizione diversi strumenti di marketing avanzato come la raccolta dei dati di contatto dei propri clienti o di quelli già iscritti (il nuovo petrolio in questa era digitale), le offerte dedicate per spingere un prodotto o un periodo facendo usare gli Shopping Points (i punti spesa in denaro), l’invio di comunicazioni email mirate, la possibilità di emettere card personalizzate, le statistiche di acquisto. È doveroso precisare come questi strumenti di marketing avanzato sono ovviamente a pagamento ma comprendono anche l’assistenza di un consulente certificato dedicato.

Ambito territoriale di applicazione

Per il Cashback di Stato l’applicazione è soltanto in ambito nazionale, quindi in Italia, con Cashback World si hanno 50 Paesi nel mondo nei quali è possibile fare acquisti e ricevere una percentuale come rimborso. Ripeto, 50 Paesi nel mondo!

Ambito temporale di applicazione

Per il Cashback di Stato è fissato dall’01/01/2021 al 30/06/2022 (per ora) a periodi rigidi di 6 mesi, per cui tutto quello che si fa nei 6 mesi viene conteggiato e allo scadere del semestre si azzera tutto, con Cashback World, attivo in Italia dal 2009, non c’è scadenza e quindi posso accumulare rimborsi senza preoccuparmi di nulla.

C’è un motivo valido per non iscriverti a Cashback World?

Ti rispondo con un’altra domanda… C’è un motivo valido per lasciare l’euro nel carrello o per non ritirare il proprio resto alla cassa di un supermercato? Non iscriversi a Cashback World equivale proprio a lasciare l’euro nel carrello o il proprio resto alla cassa del supermercato perché ci sono oltre 27mila attività (considerando solo l’Italia) disposte a restituire una percentuale che va dall’1 a 5% e a rilasciare anche dei punti spesa (gli Shopping Points). È da sciocchi o no? Non ci sono vincoli, non ci sono restrizioni, è gratuito, non ha scadenze e ci permette di potenziare il Cashback di Stato e di continuare ad avere del Cashback anche dopo i 150,00 e dopo i 6 mesi. Cosa aspetti?

Per iscriverti ti basterà compilare il modulo di iscrizione raggiungibile cliccando sul pulsante arancione qui sotto e per avere ulteriori informazioni puoi cliccare sul pulsante blu, anche se hai un’attività commerciale.

Se vuoi rimanere aggiornato sull’uscita di nuovi articoli di questo blog, hai due opzioni:

> Puoi iscriverti alla mia lista email e riceverai un messaggio nella tua casella di posta elettronica per ogni nuovo articolo in pubblicazione. Clicca il pulsante blu!

> Puoi connetterti alla mia pagina Facebook in modo da ricevere un messaggio direttamente tramite Messenger. Ti basterà cliccare il bottone blu qui sotto. Ok?

Se la tua gestione del cliente (trovarne di nuovi e mantenere quelli che già hai) sta attraversando un periodo complicato, ti invito a prendere in considerazione un cambio netto di strategia. Ciò che hai sempre fatto ti ha portato fino ad oggi ma le condizioni che c’erano fino a poco tempo fa non ci sono più. Con una chiacchierata di un’oretta, potremmo analizzare la tua situazione attuale dal punto di vista marketing.

Lascia un commento